Scegliere i giusti materiali per la cucina

La scelta della cucina non vuol dire solo scegliere il modello che più ci piace, ma è soprattutto scegliere i materiali che costituiranno la nostra cucina. Materiali che ne decretano non solo le qualità estetiche ma anche quelle pratiche.
materiali cucina
La scelta dei materiali per la cucina determina oltre allo stile e la tipologia, il prezzo e la qualità,
fondamentale per l’efficienza, la funzionalità e la praticità.
Fondamentalmente i materiali cui bisogna prestare attenzione sono:
– il rivestimento delle ante
– il piano di lavoro o top
– il lavello
– il piano cottura
Per la scelta del materiale giusto è indispensabile tener presente di alcune caratteristiche. Potrebbe essere utile anche chiedere al rivenditore informazioni sui prodotti da utilizzare o meno per la pulizia per evitare che il materiale venga danneggiato.
materiali cucina (13)
In un epoca in cui la parola sostenibilità è diventata un diktat, anche i materiali da cucina si sono adeguati, risultando sempre più sostenibili e a basso impatto ambientale. Anche qui Snaidero ci propone una pratica produttiva nel pieno rispetto dell’ambiente e della salute dell’uomo: la verniciatura ad acqua. Tutte le vernici per avere la giusta viscosità e poter essere stese sulla superficie devono presentare una quantità di solventi, che Snaidero ha sostituito con acqua, riducendo quasi a zero le emissioni.
L’adozione negli stabilimenti Snaidero del processo produttivo basato sulle vernici ad acqua risale al 2006. Questo è un altro chiaro segnale della crescente e concreta attenzione dell’Azienda rispetto alle tematiche di natura ambientale.
materiali cucina (12)
LE ANTE
Non sempre la struttura coincide con la parte esterna del mobile, in questo caso la struttura si compone di ante. I materiali che le compongono possono essere:
Legno. Le varietà delle essenze sono innumerevoli.
materiali cucina (11)
Laccati. Le ante, generalmente in legno, quando sono laccate sono ricoperte da particolari vernici. Esistono diversi tipi di laccatura, a poro aperto quando si intravedono le venature del legno sottostante, o a poro chiuso quando la vernice ricopre totalmente la superficie senza lasciare intravedere il materiale sottostante. I laccati possono essere sia lucidi che opachi.
materiali cucina (10)
Tra i più innovativi sistemi adottati sui materiali da cucina troviamo il laccato micalizzato è uno tra i più moderni sistemi di laccatura. Usato soprattutto nel settore automobilistico, è stato introdotta per la prima volta in Snaidero con il lancio del modello Ola20. Sulla superficie vengono applicate tre mano di vernice creando un effetto brillante meno riflettente dell’effetto lucido ma più trasparente per cui si ottengono dei colori più “puliti” con un sofisticato effetto perlato.
materiali cucina (9)

Snaidero ci propone una tipologia di laccato lucido con finitura metallizzata, ottenuta miscelando la base colorata con polvere di metallo. In questo modo ogni scaglia riflette la luce in modo diverso provocando il tipico effetto brillante.

materiali cucina (8)

Laminati. Quando un materiale sintetico ricopre l’anta. Spesso i laminati imitano le essenze del legno, contenendo i costi rispetto al legno vero e proprio. L’azienda Snaidero utilizza la tecnologia laser per le sue ante in laminato rendendo le giunzioni completamente invisibili. Questa tecnologia permette la fusione dei bordi attraverso una fonte laser, in modo da far sembrare l’anta un unico pezzo risultando così facile da pulire e perfetta.
materiali cucina (7)
Acciaio. E’ il materiale più usato per le cucine di tipo industriale, adesso l’acciaio lo troviamo anche nelle case per creare un’estetica contemporanea.
Vetro. Può avere diversi colori e diverse finiture.
PIANO DI LAVORO
A mio avviso è il materiale che va scelto con maggiore attenzione. Questo è il materiale su cui si lavora e che spesso viene a contatto con gli alimenti. E’ qui che si taglia, impasta e si stende, e per questo motivo che il top deve essere resistente ai graffi e alle abrasioni e deve essere facilmente lavabile.
materiali cucina (6)
Qui in genere si può creare un abbinamento cromatico e materico a contrasto con il resto della cucina. Sono tanti i materiali che rispondono alle caratteristiche che ho prima elencato:
Marmo. E’ molto resistente agli urti ed è anche facile da pulire.
Vetro. Adatto alle cucine moderne, è facile da pulire ma è poco resistente ai graffi.
Ceramica. E’ il materiale tipico delle cucine in murature.
Legno. Il piano in legno dona un senso di ospitalità alla cucina. Questo materiale anche se molto resistente con il tempo potrebbe subire deformazioni dovute all’umidità presente nell’ambiente.
Acciaio. E’ resistente ma a contatto con l’acqua il calcare potrebbe macchiare la superficie se non viene subito asciugata.
Quarzo. Il quarzo è estremamente duro e resistente, per cui è una scelta certamente durevole. Il quarzo è anche facile da pulire ed è disponibile in una vasta gamma di colori.
Cemento. I piani da lavoro in cemento sono resistenti, antigraffio e resistenti al calore.
Vetro. Resistente al calore, non si macchia facilmente e non essendo il vetro un materiale poroso è una scelta molto igienica.
Pietra lavica. I piani da lavoro in pietra lavica sono quasi impermeabili alle macchie, resistente al calore e ai graffi.
materiali cucina (5)

Corian. E’ un materiale ricavato da una sapiente miscela di minerali naturali, pigmenti e polimeri acrilici, brevettata daDuPont più di trenta anni fa e che, ancora oggi, ricopre una posizione di prestigio tra i diversi materiali per superfici solide.

Il corian ha straordinarie proprietà di resistenza e di flessibilità e può essere plasmato per realizzare le forme più diverse e particolari.
LAVELLO
Il lavello è la parte della cucina che viene a contatto con l’acqua, i materiali consigliati sono:
Acciaio inox. Ha bisogno della pulizia giornaliera per evitare macchie di calcare. Può essere lucido o satinato.
Resina. Perfetta da pulire un po’ meno resistente alle alte temperature.
Fraganite.E’ composto da polvere di granito e resine. Resistente ai graffi e facile da pulire.
materiali cucina (4)
PIANO COTTURA
Per il piano cottura i materiali proposti sono:
Acciaio. E’ il materiale più scelto in questo caso.
Cristallo. Facile da pulire ed estremamente elegante.
Vetroceramica. Può essere sia a gas che ad induzione.
Nella progettazione di una cucina i materiali spesso vengono combinati tra loro in modo da personalizzare al massimo la composizione secondo i gusti e le esigenze del cliente.
Il legno viene combinato con il vetro o con l’acciaio; l’acciaio si combina con il vetro; il legno si combina con laccati colorati lucidi e di nuovo con il vetro. Gli accostamenti possono essere infiniti, non solo tra i materiali, ma anche tra i colori. L’azienda Snaidero propone sempre una grande varietà di materiali per le sue composizioni e una vasta gamma di effetti cromatici dati dalla combinazione di materiale e colori.
Il modello Skyline 2.0 in figura propone le basi operative in laccato micalizzato lucido rosso Rubino, il piano di lavoro in acciaio inox ed gli armadi realizzati in laccato opaco bianco artico. I colori accesi sono adatti per un ambiente dinamico e giovane.
materiali cucina (0)
Il modello Way nella figura di seguito ha le ante in nobilitato bianco Artico accostate alla matericità dell’olmo Tundra. Anche gli elementi a giorno hanno verniciatura bianco Artico.
materiali cucina (2)
Il modello  Orange Evolution in figura punta sui particolari, come la maniglia profilo applicata sullo spessore delle ante personalizzabile secondo un’ampia palette di colori, così come l’elemento libreria presentato con struttura in laccato Cappuccino. Oppure l’utilizzo di superfici con una speciale texture, che in questo caso, trae ispirazione dagli azulejos portoghesi.
materiali cucina (3)Snaidero attraverso l’iniziativa #conoscisnaidero da la possibilità, a chi volesse approfondire questo argomento e toccare con mano materiali e finiture, di visitare la propria azienda. Per conoscere le varie fasi di lavorazioni, Snaidero vi permette di visitare i reparti produttivi, i laboratori di qualità, i magazzini, gli showroom e gli uffici prenotando la visita presso il punto vendita più vicino a te.

Fonte foto: Snaidero