Consigli per progettare un bagno: le piastrelle

Sapete qual è la domanda che i miei clienti mi pongono più spesso?“Architetto, ma le piastrelle in bagno ci stanno o no? E se si dove? Fino a che altezza?”
bagno
I dubbi sulla scelta degli elementi in bagno è in agguato in ogni progetto. Generalmente si pensa al living, alle camere, alla cucina e persino al giardino, senza tanti problemi. Al momento di prendere decisioni sulla camera da bagno i clienti vengono assaliti da mille perplessità?
piastrelle bagno (1)
Sembrerebbe facile rispondere a domande come questa, ma sul manuale non ci sono risposte univoche. E quindi ci vuole buon senso e professionalità per dare i consigli giusti. Bisogna pensare all’uso che si fa di questa stanza, ai gusti del cliente e spesso anche al budget.
Il bagno negli ultimi anni è diventato il luogo dove sempre di più si pone l’attenzione, vuoi perché si vuole ricreare un angolo di relax vuoi perché negli ultimi anni si dedica molto tempo alla cura del corpo.
Un ruolo importante nella realizzazione di una bella sala da bagno lo gioca il rivestimento scelto per le pareti. Può capitare che questo venga sostituito con una pittura idrorepellente.
piastrelle bagno (2)
La progettazione di un bagno deve tener conto di alcuni punti importanti:
– scelta dei sanitari
– posizionamento dei sanitari
– altezza delle piastrelle
Il primo punto si basa solo sul gusto di chi userà il bagno, in commercio si possono trovare sanitari tradizionali e sanitari sospesi, sanitari classici e altri moderni.
Il secondo spesso può essere dettato dalla necessità di utilizzare i precedenti scarichi, questo nel caso in cui si sta facendo una ristrutturazione.
Il terzo punto, sia che si tratti di una nuova costruzione o di una ristrutturazione, può subire variazioni, dettate dal gusto personale o da casi funzionali ben precisi.
Fino a che altezza va rivestita la parete? 
Se un tempo si preferiva rivestire tutte le pareti della stanza per un’altezza di 1.80 m, adesso si è più propensi per un’altezza di 1.20 m e per di più su un lato solamente, quello con il lavabo.
piastrelle bagno (3)
L’altezza di 1. 20 m risolve molti problemi in effetti. Lascia traspirare i muri evitando che si formino muffe ed umidità. Quest’altezza agevola anche l’installazione dei pensili, i quali in questo modo non toccheranno più con il rivestimento.
Uniche pareti che consiglio di rivestire per intero sono quelle della doccia ma c’è chi preferisce interromperle fino a 1.80 m.
piastrelle bagno (4)
Scelta dei materiali 
La scelta del materiale di rivestimento deve essere fatta in modo da soddisfare il fattore estetico senza tralasciare però le sue caratteristiche tecniche.
Il materiale più usato per rivestire sono le piastrelle bagno in ceramica. Che sia in lastre oversize o sotto forma di mosaico è il più comune sia per economicità, per facilità di posa e per facilità di pulizia. E’ possibile trovare la piastrella in ceramica in una vasta gamma di colori, forme e dimensioni. Sul sito Ottimax è possibile trovare tutto questo. Ottimax offre prodotti professionali di alta qualità a prezzi da ingrosso.
piastrelle bagno (5)
Un altro materiale a mio avviso di grande eleganza per rivestire il bagno è il legno. Anche se questo materiale deve essere scelto con cura per evitare il veloce deterioramento che questo può subire a contatto con l’acqua e con il vapore acqueo.
piastrelle bagno (6)
Un classico per rivestire il bagno è il marmo, è facile trovarlo nelle residenze nobiliari di una volta. E il materiale che meglio si comporta per resistenza e durata nel tempo.
piastrelle bagno (7)
Se vi trovate in Sardegna un ottimo negozio di bricolage dove trovare tutto quello che vi serve per realizzare il vostro bagno è Ottimax. Esso offre un ampio assortimento di prodotti per l’edilizia, la ferramenta, l’utensileria, l’idraulica e la termoidraulica, i sanitari, le piastrelle, le vernici, il materiale elettrico e Illuminotecnico, il legno e la falegnameria, il giardino e la sistemazione casa. Tutto quello che serve per la costruzione, la ristrutturazione e la manutenzione.
logo_ottimax
Se non siete in zona non preoccupatevi, le prossime aperture saranno al nord e al centro Italia.