Le regole per una perfetta casa in stile minimal

Se il vostro motto in fatto di gusti è “Less is more”, come asseriva il famoso architetto e designer Mies van der Rohe vuol dire che lo stile minimal fa per voi.

ohmydesign-stile-minimal-1

Lo stile minimalista, tipico di numerose abitazioni moderne si compone di forme lineari e semplici, è caratterizzato per il suo essere “essenziale”: privo del superfluo.

E’ possibile delineare le caratteristiche di questo stile, stile che predilige lo spazio come eliminazione dei decori inutili privilegiando solo l’indispensabile. Probabilmente questo stile, nato negli anni Sessanta, è quello che più si addice alla vita frenetica di città, dove tutto deve essere pratico e funzionale.

ohmydesign-stile-minimal-2

Qualche giorno fa mi sono imbattuta in un articolo sullo stile minimal sul magazine Dalani: store online dedicato all’arredo e alla decorazione di casa. Adoro leggere i loro consigli e trovare subito nell’e-commerce i mobili e i complementi di cui ho bisogno e, tra i tanti stili proposti, è possibile trovare anche gli elementi più essenziali e minimalisti.

Ecco alcuni tratti distintivi per definire un ambiente “minimal”:

Il colore tipico di questo stile è il bianco, associato spesso al grigio come colore neutro oppure accostato a colori molto accesi per creare contrasti visivi d’impatto. Spesso è possibile trovare nelle case minimal il total white, scelta di grande eleganza che segue alla perfezione il mood di questa tendenza.

ohmydesign-stile-minimal-15

Le forme sono semplici e pressoché squadrate, riconducibili a forme geometriche semplici. I volumi non sono mai in contatto fra loro in modo da non creare eccessive decorazioni, questo stile predilige la linearità alla fantasia. Un ambiente minimal è quindi molto sobrio e rigoroso, unico vezzo è concesso agli accessori: cuscini, tende ed elementi architettonici di secondaria importanza.

ohmydesign-stile-minimal-16

I materiali sono di ultima generazione ed innovativi, resistenti e facili da pulire. I materiali di rivestimento sono il cemento, gli intonaci e le resine, tutti caratterizzati dalla sensazione di omogeneità. Gli arredi presentano invece superfici lucide, come il corian, i laccati, il vetro e la pelle.

ohmydesign-stile-minimal-17

Lo spazio è il protagonista di questo stile, gli elementi decorativi passano in secondo piano rispetto agli elementi architettonici, in quanto non hanno una funzione concreta.

La semplicità dello spazio viene esaltato dall’illuminazione: la luce naturale ha la funzione di esaltare ancora più la luminosità degli ambienti data dai colori neutri. L’illuminazione artificiale è affidata esclusivamente a faretti da incasso o luci nascoste.

ohmydesign-stile-minimal-18

Lo spazio viene delineato anche dalla disposizione dei mobili. Lo stile minimal predilige gli ambienti aperti  e spaziosi e quindi un numero ristretto di mobili, questo per cercare ordine e pulizia. Gli elettrodomestici, così come per le luci, vengono nascosti e incassati dentro i mobili. I tessuti sono privi di stampe, i soprammobili sono banditi e i quadri hanno temi astratti.

Tutti gli arredi sono caratterizzati da un’estrema funzionalità, spesso un arredo svolge più di una funzione: in questo modo si ha un notevole risparmio in spazio.

Ho più volte ribadito che la sobrietà è la chiave di lettura di questo stile, l’assenza di decori è fondamentale. Lo scopo è quello di apparire funzionale e pratico, è quindi necessario mantenere un estremo ordine e i pochi suppellettili presenti devono trovare la giusta collocazione spaziale.

 ohmydesign-stile-minimal-19

Analizzando singolarmente ogni stanza potremmo definire le caratteristiche e la sistemazione degli arredi. In cucina la linearità e il colore neutro è il tratto distintivo. Le basi e i pensili sono ridotti e nessun accessorio è a vista. Il bagno presenta poche variazioni di rivestimento e i materiali sono estremamente moderni. Il soggiorno è probabilmente l’ambiente più spazioso, il divano è l’arredo che fa da protagonista insieme a poche mensole e pensili sospesi. La camera da letto è ridotta al necessario: il letto, spesso con contenitore, ha struttura molto leggera. I comodini hanno dimensione ridotta ed è da preferire una cabina armadio da sostituire all’armadio tradizionale.

ohmydesign-stile-minimal-20

Foto Pinterest