Con la giusta caldaia è possibile risparmiare energia e denaro

Molti di voi mi hanno chiesto, leggendo questo post spiegazioni più dettagliate sul possibile risparmio di energia e denaro che si può ottenere con la caldaia giusta e le migliori prestazioni.
Come dicevo nel precedente post, la scelta della caldaia giusta ha il suo peso e come suggerivo, la caldaia a condensazione offre una maggiore resa rispetto alle ormai obsolete caldaie tradizionali (non in vendita da alcuni anni ormai), in quanto sfrutta il calore residuo dei fumi di combustione che invece in una caldaia tradizionale disperdeva nell’ambiente. Inoltre bisogna ricordarsi sempre che la caldaia a condensazione offre il massimo del rendimento se abbinata alla termoregolazione ed ad una corretta regolazione dei parametri della caldaia stessa. Clicca qui per scegliere la caldaia a condensazione Ariston più adatta a te.

Genus Premium Net (foto 3)

Analizziamo gli accorgimenti necessari per aumentare le prestazioni:
Sfruttare al meglio la condensazione: sarebbe perfetto lavorando a bassa temperatura e a bassa potenza. Per questo motivo la caldaia a condensazione trova le condizioni ideali quando lavora utilizzando l’acqua a bassa temperatura, come succede negli impianti di riscaldamento a pavimento. Anche con i tradizionali impianti a termosifone si possono avere buone prestazioni aumentando le ore di accensione e il numero di elementi radianti.

La caldaia Clas Premium Evo è un ottimo esempio di caldaia a condensazione con un ottimo rendimento termico e riduzione degli sprechi.

Clas Premium EVO (foto 1)

Migliorare la coibentazione: avere un’ottima coibenza con l’esterno, utilizzando superfici vetrate efficienti o pareti a cappotto, aiuta la resa dell’impianto, riducendo la dispersione del calore e richiedendo il minimo sforzo all’impianto diminuendo quindi il consumo di gas.

Termoregolazione: Regolare la temperatura dell’ambiente e portarla alle condizioni di comfort richieste dall’utente grazie al termostato. Il termostato controlla la temperatura di ogni ambiente gestendo ogni singolo corpo radiante.

Chiudere le finestre: durante il funzionamento dell’impianto evitare dispersioni di calore sarebbe la soluzione migliore, spifferi da porte e finestre andrebbero sigillati.

Posizione dei radiatori: Scegliere la giusta posizione per gli elementi radianti è fondamentale. Evitare di posizionarli sotto le finestre, dietro porte o tende.