Fotolibri da portare ovunque per sentirsi sempre a casa

Chi ha detto che le più belle fotografie si devono utilizzare solo come decoro della casa. Ci sono molti modi per rendere le nostre fotografie uniche, ma anche per fare in modo da poterle portare con sé quando ci si sposta, ad esempio durante le vacanze estive, o anche ogni giorno in borsa, o da appoggiare sulla scrivania dell’ufficio. Sono tanti i modi oggi disponibili per rendere le nostre fotografie uniche, creando piccoli tesori da condividere con gli altri o da tenere solo per sé o per la famiglia.

1

Cos’è un fotolibro
Un fotolibro è una raccolta di immagini munita di copertina, rigida o flessibile, in genere stampate in alta qualità e con materiali di pregio. Si tratta di un oggetto robusto e resistente, fatto per essere sfogliato e guardato ogni volta che lo si desidera. Un tempo per ottenere un oggetto di questo genere di tipo professionale era necessario preparare le fotografie e andare in una copisteria, dove avrebbero creato il prototipo, da stampare in uno o più copie. Il costo era decisamente significativo, ma diminuiva con l’aumentare del numero di copie da stampare. Ma diciamocelo, quando si crea un fotolibro con le proprie immagini, difficilmente ne servono diverse copie, visto che stiamo parlando di un oggetto unico e irripetibile. Oggi sono disponibili aziende in grado di preparare un singolo fotolibro a prezzi concorrenziali, senza necessitare di tempi lunghissimi per ottenere ciò che si desidera. Per creare un fotolibro è sufficiente selezionare le fotografie da utilizzare, il formato e lo stile desiderato per la raccolta e inviare il tutto in formato digitale al sito dell’azienda prescelta. Il fotolibro sarà subito preparato e inviato al più presto a casa dell’acquirente.

2

Creare un fotolibro
La creazione di un fotolibro è molto semplice, si comincia con la scelta delle dimensioni dell’oggetto finito. Sono infatti disponibili diversi formati, da quelli più piccoli e tascabili, fino agli oggetti più grandi e impegnativi, adatti ad essere sfruttati come importanti soprammobili in casa, o da tenere come fossero libri d’arte nella libreria in ufficio. La scelta dipende essenzialmente dai gusti personali e dalle esigenze. Se ad esempio si intende preparare un piccolo libricino con le foto dei figli, da tenere ogni giorno con sé per sfogliarlo quando si desidera, allora conviene orientarsi verso i formati più piccoli. Se invece si vuole preparare un libro con le foto dell’ultima vacanza da far ammirare agli amici, è decisamente più indicato un formato panoramico, che permette di meglio godere delle immagini più belle. Il fotolibro consente di riordinare le foto in modo creativo con Cewe, l’azienda specializzata in stampa di fotografie di alta qualità. Sul sito aziendale è possibile trovare vari suggerimenti su quali immagini selezionare per creare oggetti molto belli e di alta qualità, fatti per durare negli anni. L’offerta di fotolibri disponibile è molto ampia e consente a chiunque di trovare il formato e le dimensioni perfette per un fotolibro, che può essere prodotto anche di forma quadrata, per meglio valorizzare alcune immagini.
3