PROGETTA LA TUA CAMERA

Guardando sulle riviste d’arredo sembra tutto facile e logico.
In realtà capire con quali arredi, colori e disposizioni un locale possa dare il meglio di sè è il risultato di una riflessione approfondita sulle sue caratteristiche e sulle aspettative di chi poi dovrà viverci.

Il primo passo nel progettare una stanza è farsi un’idea precisa sulla destinazione che avrà. In ambienti molto grandi convivono spesso diverse funzioni: guardare la TV, far giocare i bambini e anche mangiare.
Focalizzarle con precisione ti sarà utile, perché lo scopo di una stanza è una delle indicazioni più importanti per l’arredo e la decorazione.
In una buona progettazione, ci deve essere continuità di stile e arredo da una stanza all’altra. Per evitare mancanza di coesione fra i vari ambienti, cerca di mantenere gli stessi toni e temi in tutta la casa.
 
Un oggetto o un arredo che ami particolarmente può diventare l’ispirazione per il resto della stanza. Può essere una piastrella decorata, una sedia, un cuscino, e così via.
Scegli fra gli oggetti a cui sei più legato e lascia che sia quello che ti piace di più ad aprire la strada.
        Infine, ricorda che non basta arredare con gusto. Avrai ottenuto il risultato che cercavi solo quando sentirai che la stanza ti appartiene e ti rispecchia, grazie agli ultimi, indispensabili tocchi personali: una foto ingrandita delle ultime vacanze oppure anche un’opera d’arte che ti ha colpito (e che può essere sorprendentemente meno costosa di quanto si pensa di solito).
 
Quando sfogli una rivista, prova invece a farti guidare dalla prima reazione, e segnati quegli spunti che ti piacciono istintivamente, anche se ad una seconda visione ti sembreranno inadatti. I designer insistono spesso perché i clienti si chiariscano le idee sui propri gusti e li condividano.