Far diventare la nostra casa il luogo della felicità

Come diceva il critico d’arte John Ruskin:

“Questa è la vera natura della casa: il luogo della pace, il rifugio non soltanto dal torto, ma anche da ogni paura, dubbio e discordia.”

In questi giorni un po’ strani, chiusi a casa, spesso lontani dagli affetti e dagli amici, dalla nostra solita vita piena di impegni ci ritroviamo tra le mura domestiche, annoiati e spaventati per tutto quello che sentiamo dai telegiornali.

Con questo post voglio farvi riappropriare dei vostri spazi, degli ambienti che più vi dovrebbero rappresentare. E’ innegabile dire che l’ambiente domestico ci condiziona nell’umore e nel benessere sia fisico che mentale, è per questo che ogni oggetto, ogni decorazione deve farci innamorare della nostra casa, deve riportarci alla felicità.

Ecco per voi le mie personali 5 regole per stare bene in casa propria.

1. Riordinare

Rifare il letto, togliere i vestiti dalla sedia, sparecchiare e riporre tutto al proprio posto sono delle azioni facili se fatte con costanza. Avere una casa in ordine vuol dire sentirsi accolti. La sensazione di potersi sdraiare sul divano senza prima dover trovare un angolo libero è impagabile, se poi accanto hai sistemato un tavolino con un buon libro, una rivista o anche il telecomando ti sentirai davvero coccolato dalla tua casa.

Ho scritto un post su questo argomento, se vuoi puoi leggerlo qui.

Prova e fammi sapere che sensazione provi.

2. Aprire le finestre

Tenere le finestre aperte oltre che a far cambiare l’aria in casa fa anche entrare i rumori della vita che c’è fuori, a meno che non ci siano cantieri in zona il rumore della brezza  o degli uccelli che cinguettano ci fanno da compagnia. Anche sentire i vicini di casa chiacchierare ti faranno sentire meno isolato.

3. Bagni e cucina puliti

Tenere pulito e ben profumato sia il bagno che la cucina è fondamentale. Entrare in queste stanze e trovarle ordinate ti aiuterà a tenere pulite e ordinate anche le altre stanze.

La mattina poter fare colazione in una cucina perfettamente in ordine da una carica di energia che non ti aspetti.

4. Fare riparazioni

C’è sempre qualcosa in casa che ha bisogno di riparazioni. Nella vita di tutti i giorni si corre sempre e quindi non sempre si ha il tempo di riparare i piccoli guasti. Un cassetto che non scorre, una cerniera dell’anta dell’armadio non allineata o un tostapane rotto  sono delle piccole pecche in casa nostra. E’ questo il momento in cui puoi provare ad aggiustarli e nel caso del tostapane, sostituirlo appena possibile.

5. Usare solo oggetti che ci piacciono

E dulcis in fundo, la regola più importante secondo me: usare solo oggetti che ci piacciono. Inutile tenere per le grandi occasioni quel servizio di piatti se poi sappiamo che di queste occasioni in casa nostra ce ne sono ben poche. Consiglio di buttare via le stoviglie e gli oggetti sbeccati o rotti.

Ed ecco che lo spazio chiamato casa, diventerà il tuo luogo di felicità, dove adorerai stare e tornarci.