Arredare la cucina: gli errori più comuni da evitare

La cucina è il fulcro di tutta la casa, è il luogo dove si preparare e consumano i pasti , ma all’occorrenza diventa un living. Spesso ci si rilassa, si fanno piccole attività se lo spazio lo consente e molto bambini lo preferiscono alla cameretta come luogo dove poter studiare.

errori cucina

E’ per tutti questi motivi che deve essere progettata con cura e passione per creare un ambiente quanto più possibile funzionale ed accogliente.

Arredare la cucina vuol dire rispettare alcuni parametri. Come tutti ben sappiamo l’intera struttura della cucina deve essere necessariamente valutata di pari passo con la progettazione degli impianti. La progettazione di una cucina si deve considerare come il risultato di un insieme di valutazioni: aspetti legati alla funzionalità, alla durabilità dei materiali, all’ottimizzazione degli spazi interni, alla gestione della luce naturale e artificiale.

Prendersi del tempo per scegliere in modo accurato e scrupoloso è il primo consigli per evitare di commettere errori arredando la cucina.

Per non incorrere in errori grossolani ti elenco i più comuni errori durante la progettazione di una cucina.

errori progettazione cucina

1. Non posizionare gli elettrodomestici nella posizione corretta

Il frigorifero è l’elettrodomestico più ingombrante e indispensabile di tutta la stanza. La sua collocazione deve essere non troppo distante da una presa di corrente e non troppo addossato alla parete.

Da considerare anche il raggio di apertura della porta, la quale dovrà garantire l’ingresso nella stanza dalle porte sia esterne che interne.

Anche gli altri elettrodomestici al pari del frigorifero devono essere collocati nella posizione più comoda e funzionale allo svolgere delle attività di preparazione, cucina e conservazione.

cucina

2. Non sfruttare lo spazio in modo adeguato

Nella cucina più di ogni altra stanza prendere le misure esatte per poter sfruttare tutti i centimetri è fondamentale. Utilizzare quanto più spazio possibile è fondamentale così come creare uno spazio funzionale, equilibrato ed armonico.

Da evitare sono i piani troppo grandi rispetto all’ambiente, sono da prediligere invece le soluzioni a scomparsa che permettono di ottimizzare lo spazio per creare una cucina bella e comoda da vivere.

Sfruttare l’altezza può essere un vantaggio in caso di cucine molto piccole, in particolare lo spazio tra i pensili e il soffitto, potrebbe divenire parte integrante del progetto della cucina. Investire di più, acquistando pensili a maggiore altezza rispetto agli standard, è un ottimo modo per non sprecare volume utile. Inoltre è bene che i pensili della cucina non siano troppo profondi in modo da essere troppo vicino al viso ostacolando la visione del piano di lavoro.

Anche lo zoccolo deve soddisfare delle misure ben precise, deve essere arretrato rispetto alle ante in modo da poter lavorare sui piani.

3. Pensili e lavello non adeguati

In cucina si usano tanti attrezzi e per ognuno di questi ci deve essere un suo posto ben preciso dove conservarlo. Anche i cibi ancora non cotti devono avere una loro collocazione. Attrezzi e cibo devono essere facilmente raggiungibili e sistemati in modo corretto e sicuro. E’ proprio per questi motivi che vanno valutati il numeroso dei pensili e i loro ripiani interni, in maniera da dedicare lo spazio necessario ad ogni cosa davvero utile.

Quanto riguarda il lavello è bene considerare la sua ampiezza ricordando che il lavaggio dei piatti e delle stoviglie andrà eseguito con periodicità.

progettazione cucina

4. Piano cottura adiacente al lavabo

E’ buona norma in materia di sicurezza non far installare il piano cottura a fianco del lavabo, per evitare cheacqua e fuoco siano confinanti, meglio quindi lasciare una parte di piano libero, in modo da avere un ulteriore appoggio quando si cucina.

5. Trascurare l’illuminazione

Le aree di lavoro devono essere ben illuminate per lavorare comodamente, la luce è quindi un elemento molto importante nella progettazione della stanza per la cucina. Un’errata disposizione dei corpi illuminanti può intralciare le azioni di preparazione e non far risaltare l’arredo.

E’ importante quindi valutare la luce naturale in modo da disporre di conseguenza il lavabo e il piano di lavoro, per ottenere la massima quantità di luce da finestre o balconi. Inoltre l’illuminazione artificiale deve essere pensata rispetto alle azioni che si svolgono: sui piani di preparazione più intensa, sul tavolo più diffusa.

Da evitare senza dubbio sono le zone d’ombra che potrebbero intralciare i movimenti tra fornelli, pensili e lavandino e l’illuminazione a soffitto come unica fonte luminosa.

errori cucina

6. Usare materiali sbagliati

I materiali, e la sua qualità, sono fondamentali , a maggior ragione in cucina. Da considerare in quest’ottica non solo l’estetica ma la facilità di pulizia.

La scelta dei materiali per la cucina determina oltre allo stile e la tipologia, il prezzo e la qualità,
fondamentale per l’efficienza, la funzionalità e la praticità.

Per la scelta del materiale giusto è indispensabile tener presente di alcune caratteristiche. Potrebbe essere utile anche chiedere al rivenditore informazioni sui prodotti da utilizzare o meno per la pulizia per evitare che il materiale venga danneggiato.

A proposito di questo argomento ti consiglio di proseguire leggendo:

7. Posizionare la cappa e i pensili alla giusta altezza

La cappa è un altro elettrodomestico indispensabile in una cucina, evitare però di piazzare la cappa all’altezza della fronte, in modo da dover assumere una posizione scomoda durante le operazioni sui fornelli.

8. Lasciarsi tentare dalle mode

E’ bene ricordare che la cucina durerà parecchi anni, e dunque, la presenza di un mobile, un’isola o un tavolo, potrebbe non fare più al caso vostro dopo qualche anno, facendo diventare soltanto un ingombro inutile.

Meglio arredare la cucina con pochi mobili indispensabili, di buona fattura e funzionali, lasciando un pò di spazio per poi sistemare qualche ulteriore.

errori progettazione cucina

Questi sono gli errori più comuni di chi progetta la propria cucina senza l’aiuto di un esperto. Tu quali hai commesso qualcuno di questi errori?

CREDIT FOTOGRAFICI: STOSA CUCINE


Se questo articolo ti è stato utile, lasciami un commento. Se hai ulteriori dubbi puoi scrivermi cliccando sul pulsante.

Se non vuoi perderti gli altri post iscriviti alla newsletter, per avere contenuti extra.